Home » Il Paese » Menu laterale » Su Cuncordu Banaresu » La storia

La Storia

        In  quattordici  anni di vita, un’infinità di concerti e tanto apprezzamento dal folto pubblico  presente alle nostre esibizioni. E’ il brillante percorso dell’Associazione Corale “Su Cuncordu Banaresu” che nasce  nel 2001, sotto la spinta di alcuni componenti del vecchio coro col proposito di rivedere alcuni brani del periodo Pasquale.

         Da allora, con sempre maggior entusiasmo, non si è più interrotta l'attività del Coro, offrendo a tutti coloro che avevano la passione per la musica e per il canto, la partecipazione al progetto. Progetto che nasce e si sviluppa sotto la guida di Don Peppino Lintas, da subito disposto a dare una mano per il raggiungimento  degli obiettivi che vengono ufficializzati quasi subito con la costituzione del gruppo in  'Associazione Corale', con un proprio Statuto contenente struttura, scopi, indicazioni, norme e obiettivi.

         E tra gli obiettivi  dell'Associazione Corale "Su Cuncordu Banaresu" vi è la diffusione del canto tradizionale sardo attraverso l'organizzazione di manifestazioni volte alla valorizzazione e alla conservazione della memoria storica della nostra cultura. E fin  da subito il Coro dà corpo all'iniziativa musicale, con  cadenza annuale, denominata “Boghes e Ammentos” che si svolge l’8 dicembre. L’Associazione si propone , inoltre, di curare molto l’aspetto sociale, attraverso l’organizzazione e la partecipazione a concerti in case di accoglienza e di riposo per regalare ai loro ospiti momenti di serenità e divertimento.

         Nel 2006 "Su Cuncordu Banaresu"  dà vita a un'altra importante manifestazione denominata "S'Ammentu de S'Emigradu", dedicata  agli emigrati che   si tiene ogni anno ai primi di Agosto.

         Nel 2009 viene inciso il 1° CD "PHANOS" che raccoglie una selezione di brani corali che compendiano il lavoro artistico diretto da don Peppino Lintas.

         Fin dalla sua nascita "Su Cuncordu  Banaresu"   partecipa a diverse manifestazioni, sia in ambito regionale che nel continente e, dal 2010  anche  all'estero: Pineda de Mar in Spagna, Wehingen in Germania e  Praga.

          Il coro attualmente è composto da 20 elementi più il direttore artistico. Si divide in quattro sezioni  “Basciu, Contra, Boghe e Mesa Oghe”, e interpreta canti religiosi e canti profani popolari della Sardegna e anche brani  su versi del grande poeta banarese Barore Sassu e  del poeta contemporaneo  Angelo Porcheddu.       

         Nel 2009 assume la Direzione  Artistica del Coro il Maestro Salvatore Serra che, in linea con gli obiettivi dell'Associazione tendenti alla valorizzazione della lingua e della cultura sarda, prosegue nell'ampliamento del repertorio proponendo anche nuove composizioni, originali sia nell'aspetto musicale  che nel contenuto dei testi in versi. E questo lavoro troverà collocazione in un 2° CD intitolato "Limbazos Arcanos" di prossima pubblicazione.

         In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia l'Associazione Corale "Su Cuncordu Banaresu" è stata riconosciuta di interesse nazionale.